Harves Pavillon per l'Astemia Pentita

Una cantina POP

Realizzare il Padiglione della Vendemmia per L”Astemia Pentita, prima cantina pop d’Italia sita a Barolo, è stata una sfida di ingegneria e design.
La richiesta prevedeva una struttura temporanea, sostenibile e resistente, ma anche facile da installare, che ospitasse al suo interno tutti i macchinari per la pigiatura e la raspatura dei grappoli durante la vendemmia.
La struttura gonfiabile realizzata, in linea con la filosofia della Cantina, è un concentrato di artigianalità, design e innovazione: texture e pattern richiamano le foglie di vite, elemento chiave dell’immagine dell’azienda.
Tessuti e inchiostri utilizzati sono riciclabili ed ecologici, l’impatto ambientale e sonoro sono ridotti quasi a zero.
Ogni dettaglio del padiglione nasce per rispondere a specifiche esigenze, come ad esempio la semplicità di stoccaggio in pochi metri cubi, un impianto elettrico cablato internamente alle pareti del gonfiabile e, ancora, l’idea di utilizzare zavorre ad acqua come soluzione alternativa a tasselli e picchetti: scelte invisibili agli occhi, ma che fanno la differenza.
Il tempo dedicato a questo progetto è ingente: oltre 130 ore di progettazione tecnica e grafica e ulteriori 350 ore di sartoria artigianale, per un totale di quasi 500 ore di creatività, alta ingegneria e professionalità.
Il risultato? Sorprendente, come il committente che lo ha sognato.

progettazione
ingegnerizzata

ecostampa
all'acqua

zero
noise

materiali
riciclabili

minimo
consumo

trasporto
small&light

Torna su