it_ITit_IT
  • Home
  • Blog
  • Copertura dell’Arena di Verona. Tra i più grandi c’è FLY IN!

Copertura dell’Arena di Verona. Tra i più grandi c’è FLY IN!

81 imprese, designer e progettisti da tutto il mondo in gara per il progetto di copertura dell’Arena di Verona. FLY IN partecipa, grande tra i più grandi.

Se non fosse l’Italia, se non fosse Verona, se non fosse l’Arena, sarebbe bastato il massimo, ma è proprio della copertura dell’Arena di Verona che si sta parlando. Per questo occorreva più del massimo. Per il Concorso di idee per l’Anfiteatro Romano “Arena di Verona” – lanciato dal Comune di Verona il marzo scorso e concluso oggi 31 gennaio con la pubblicazione della graduatoria – è stato richiesto un contributo di idee all’élite dell’intelligenza mondiale. Studi di architettura e ingegneria, designer di grido e i più prestigiosi visionari del mondo hanno offerto il meglio delle proprie capacità per un progetto che merita un’attenzione particolare. Si sta parlando di dare una copertura ad un monumento, Patrimonio dell’Umanità, che sovraintende alla città di Verona da 2000 anni.

Il progetto per la copertura dell'Arena di Verona presentato da FLY IN si è classificato secondo assoluto

Tra gli 81 progetti selezionati si è classificato secondo assoluto e quindi vincitore del secondo premio, il progetto di FLY IN di Bene Vagienna, Cuneo, presentato in Raggruppamento di imprese con l’architetto Vincenzo Latina (che oltre alle idee, ha offerto il suo prestigioso nome per identificare il Raggruppamento), con Stefano Saffirio, dello studio Ingegneria Curti&Saffirio e con Andrea Ruggeri dello studio Architetti Maffioli&Ruggeri.

Copertura Arena di Verona

Il progetto di FLY IN per l’Arena di Verona si basa su una copertura a segmenti gonfiabili

La presenza in una così alta assise dell’azienda di Mauro Oggero che, insieme all’architetto Latina ha organizzato e coordinato il pool di lavoro, non deve sorprendere. FLY IN ha tutti i titoli per partecipare a gare internazionali dove siano richieste soluzioni uniche, non replicabili, quel tipo di prestazione creativa e tecnologica che può essere fornita soltanto partendo da una visione “tridimensionale” del problema. Nel portfolio di FLY IN sono numerose le realizzazioni che rispondono a questi requisiti: dall’hangar mobile per l’aereo ultra leggero “Solar Impulse al logo gonfiabile Orgoglio Italia per l’Expo di Milano, per non dire della partecipazione di FLY IN alla fase di progettazione degli allestimenti per la Cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Rio 2016.

Il progetto di FLY IN per l’Arena di Verona si basa su una copertura a segmenti gonfiabili, che dall’anello murario originale si allungano fino al centro della volta guidati da un sistema di cavi. Gli spicchi si gonfiano e si posizionano affiancati come spicchi di un’arancia, costituendo un tetto che mette palco e spalti al riparo da ogni evento atmosferico, acqua, neve e vento inclusi.

Il sistema progettato e premiato, nella sintesi della commissione giudicante, è “coerente con le strutture dell’Arena e definisce uno spazio appropriato nel rispetto della sua forma. (…) Il profilo del sistema di copertura è visibile dall’esterno, ma interagisce in modo discreto e complementare con l’immagine e il profilo dell’Arena.”

Una copertura che può essere allestita e disallestita in 5 - 6 ore, del tutto automaticamente.

Il progetto ha grandi valenze ambientali. L’energia necessaria al gonfiaggio, infatti, viene prodotta dalle superfici dei teli tramite un sistema fotovoltaico, mentre l’aria utilizzata per il gonfiaggio viene restituita all’ambiente nello stesso stato in cui è stata prelevata.

Essere arrivati tra i primi è una soddisfazione che non ha paragoni, risponde Mauro Oggero alla domanda “Non brucia essere arrivati al secondo posto?” Bisogna tenere presente che hanno partecipato i migliori progettisti di tutto il mondo. Sono una trentina i progetti arrivati dall’estero e molti da studi con un curriculum ben più lungo del nostro. Essere stati selezionati tra i primi tre e quindi essere sul podio è una gioia che ci ripaga ampiamente di tutto il lavoro prodotto.

Con la pubblicazione della classifica del concorso di idee si chiude un capitolo importante per la storia dell’Arena di Verona. Si aprirà, probabilmente, quello per la realizzazione, ma prima ancora ci sarà la cerimonia di premiazione. Appuntamento quindi a prestissimo.

Tags: ,

Ti servono idee su come realizzare i tuoi progetti?

it_ITit_IT